Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più

Blog

  • Home
  • Blog
  • La vita in vigna
  • La nostra vendemmia
  • 1452

    La nostra vendemmia

    Cari amici,
    probabilmente, se abitate in una zona vocata alla vitivinicoltura, in questi giorni vi sarà capitato di trovare davanti a voi un trattore carico di uve. E, data la velocità del mezzo, siamo certi che non vi sarà mancato il tempo per vedere che cosa trasportava! :-)
    Ebbene sì, ormai siamo a vendemmia inoltrata. Già verso la fine di Agosto abbiamo vendemmiato le uve per il Pinot Grigio, ora stiamo portando a termine la raccolta delle uve nella zona della Valpolicella Doc, e non manca molto alla vendemmia della nostra Garganega.
    Oggi vogliamo farvi scoprire qualcosa di più sulle uve che caratterizzano la zona del Soave Classico.
    Tra i molti e pregiati vini prodotti nel veronese, solo nell’area del SOAVE CLASSICO, sulle colline composte da terreno tufaceo di origine vulcanica ed importanti affioramenti calcarei, si è creato il connubio perfetto tra ambiente e vitigno per la produzione di un vino bianco di qualità. I due vitigni autoctoni a bacca bianca che utilizziamo sono la Garganega ed il Trebbiano di Soave, che trovano la loro naturale espressione proprio su questi rilievi collinari.
    La Garganega non ha marcati sentori aromatici, ma nasconde un piccolo tesoro di delicate essenze, come mandorla e fiori bianchi.
    Quando la buccia delle uve diventa di un giallo ambrato, quasi aranciati, è pronto per essere vendemmiato. La Garganega non ha una forte acidità, ma la parte estrattiva e gli zuccheri sono ben bilanciati.
    L’altro vigneto storicamente presente a Soave, il Trebbiano di Soave, è caratterizzato invece da una buona sapidità e vividezza.
    Eccovi qualche immagine della Garganega che presto sarà pronta per iniziare il suo viaggio dalla vigna al vino, di cui vi terremo informati passo dopo passo.


    A presto,

    VM

     

    Condividi sui social network