Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più

Blog

  • Home
  • Blog
  • Notizie e curiosità
  • Temperature di servizio
  • 10292

    Temperature di servizio

    L'estate è sicuramente il periodo dell'anno in cui ci si rende davvero conto che il vino deve essere servito alla temperatura corretta...il caldo non perdona e mettere una bottiglia di vino bianco nel frigo solo una mezz'oretta prima di servirla, non è sufficiente.
    Ogni vino va servito alla giusta temperatura che permette di esaltarne i profumi e le note aromatiche che altrimenti verrebbero falsate dal troppo caldo o dal troppo freddo.
    Quindi vogliamo darvi qualche consiglio per non farvi sfigurare all' aperitivo con i vostri amici ;-)
    La temperatura corretta per servire i vini spumanti , come il nostro Brut "Perla" o "Giada" va dai 4 ai 6°C.
    Per i vini bianchi giovani, come il Soave Classico ed il Soave Classico Campolungo, la temperatura deve essere tra i 6-8°C. Per il nostro "Le Brume", invece, tra i 10-12°C. Il Recioto di Soave va servito invece tea i 12-14°C.
    Per i vini rossi la temperatura oscilla tra i 14°C ed i 18°C. Per i rossi freschi e delicati, fruttati e poco tannici si può scendere fino ai 14°C. Ad esempio quando fa caldo il Valpolicella, che è un vino giovane e con una spiccata acidità, è ottimo se bevuto a una temperatura fresca: tenete sempre in conto che una volta tirato fuori dal frigo e servito nel bicchiere, la temperatura del vino si alzerà nel giro di poco, soprattutto se all'esterno si toccano i 30°C.
    La maggior parte dei rossi, specialmente per vini importanti e strutturati come un Valpolicella Ripasso o un Amarone della Valpolicella, si fanno meglio apprezzare a 16-18°C. È infatti la temperatura ideale affinché il vino rilasci tutta la sua morbidezza e sprigioni i suoi sentori e profumi caratteristici.
    I vini rosati sono perfetti appena rinfrescati.
    Quindi fate sempre attenzione a non servire i vini troppo caldi o troppo freddi: la temperatura ambiente di cui tanto si parla è decisamente relativa, e sotto il solleone di ferragosto non è sicuramente la temperatura corretta! ;-)

    Alla salute,
     
    VM
     
     

    Condividi sui social network