Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più

Blog

  • Home
  • Blog
  • Ricette e abbinamenti
  • Buon Venerdì Gnocolar!
  • 1775

    Buon Venerdì Gnocolar!

    A Verona,  il Carnevale è conosciuto da tutti come “Venerdì Gnocolar”.
    Le origini di questo nome, anche noto come “Bacanàl del Gnoco”, si perdono nella notte dei tempi; il Carnevale di Verona si può infatti vantare di essere il più antico d’Europa tutt’ora esistente.
    Venne istituito nel lontano 1531, in seguito ad una grave grave carestia che provocò un forte aumento del prezzo della farina, a cui seguì la serrata di tutti i fornai.
    Cominciò allora un tumulto popolare, a cui parteciparono attivamente gli abitanti di San Zeno, ai tempi il quartiere più povero e popolato di Verona.
    Per sopire gli animi, alcuni tra i cittadini più facoltosi acquistarono grano e farina e li distribuirono al popolo. Si dice che tra i benefattori ci fosse anche Tommaso Da Vico, ricordato ancora oggi come il padre del Carnevale veronese.
    Leggenda vuole che Da Vico abbia lasciato scritto nel proprio testamento, di distribuire gratuitamente pane, vino, burro, farina e formaggio ai Sanzenati nell’ultimo venerdì di Carnevale, chiamato inizialmente venerdì casolàr, diventato poi venerdì gnocolàr, con riferimento proprio agli gnocchi distribuiti in piazza.
    Da San Zeno il Carnevale si è diffuso a macchia d’olio in ogni quartiere della città, ognuno rappresentato dalla propria maschera, ispirata ad un personaggio storico, di fantasia, o ad un mestiere.
    E quale modo migliore per festeggiare, se non con un buon piatto di gnocchi al pomodoro ed un bicchiere del nostro Valpolicella? ;-)
     

    Gallery

    Condividi sui social network